“Una tragedia”. Gerry Scotti, la confessione che spacca il cuore – IL VIDEO – Caffeina


“Una tragedia”. Gerry Scotti, la confessione che spacca il cuore. Sempre con il suo sorriso bonario, il popolare presentatore nascondeva una segreto che l’ha portato sull’orlo del baratro


Da anni è uno dei volti televisivi più noti d’Italia. Sorriso sornione che ispira una naturale simpatia e quella sensazione di casa che tanto torna utile davanti alle telecamere. Ma per Gerry Scotti gli ultimi anni non sono stati facili. A logorare il suo spirito il rapporto concluso con la moglie e un divorzio mai accettato fino in fondo:“Per uno con una famiglia come quella nella quale sono cresciuto io il matrimonio era sacro. Il fatto che il mio sia naufragato è stato un fallimento – racconta – Quando ho capito che si era rotto un vaso che non si sarebbe più aggiustato ne ho sofferto molto. Non mi sono mai vergognato di niente, ma quando mi sono separato per poi arrivare al divorzio mi vergognavo di aver finito la storia della mia famiglia”. Gerry  confessa di essersi salvato grazie al lavoro ed ora è felice accanto alla nuova compagna Gabriella Perini. La storia tra i due va avanti da più di dieci anni ed è nata in maniera del tutto causale.”La conoscevo da anni e so che le stavo anche un po’ sui maroni, ma un giorno vado a scuola a prendere mio figlio e me la trovo davanti. (Continua dopo la foto)Chiacchierando scopriamo non solo che i nostri due figli erano nella stessa classe ma che erano diventati migliori amici”, ha confessato Gerry Scotti. A proposito di Edoardo raccontava in una recente intervista: ”A 19 anni Edoardo ha voluto andare a studiare cinema in America. Là è restato per tre anni, ha fatto anche esperienza lavorative. Tornato qui, si è subito reso autonomo: lavora di qui e di là, per Sky, Rai, Mediaset. Sta completando la sua formazione per il futuro. Io, nipote di contadini e figlio di operai, con un forte senso del dovere e del lavoro, lo ritrovo in lui. Mi sento un padre fortunato. Non l’ho mai spinto. Anche quando mi accusarono di nepotismo.(Continua dopo le foto)

Perché aveva fatto dei collegamenti dagli Stati Uniti per un mio programma, in realtà ci guadagnò Mediaset che risparmiò. Lui fece esperienza, si pagò qualche spesa, non rubò nulla a nessuno. Ci sono ben altri nepotismi nel nostro Paese” E alla giornalista che aveva insinuato che “essere figlio di Gerry Scotti però magari un po’ aiuta” il conduttore aveva replica secco: “Ammetto che ho potuto trasmettergli certi agi: pagargli gli studi all’estero, un piccolo appartamento dove stare. Ma le bollette se le paga da solo. E avere un genitore che ti aiuta non basta: quanti ragazzi anche più ricchi vediamo senz’arte né parte, o senza pace nella vita?”. Un vero family man.

To Top