Forte scossa di terremoto nel Sud Italia: scuole evacuate e persone in fuga – IL VIDEO – Caffeina


Forte scossa di terremoto nel Sud Italia: scuole evacuate e persone in fuga


Forte scossa di terremoto in Puglia. Secondo i primi dati dell’Invg (istituto nazionale di geofisica vulcanologia) la scossa s’è verificata intorno alle 10:13 di martedì 21 maggio 2019 e ha colpito la zona di Barletta. La scossa, di magnitudo 3.9 a 34.2km di profondità, è stata avvertita in tutta la Regione e in modo particolare nelle zone comprese tra le città di Barletta, Andria, Trani, Cerignola, Bisceglie, Corato e Molfetta.

La scossa è stata avvertita persino a Bari e Foggia e in Basilicata, fino a Potenza. Scuole evacuate a Barletta e gente in fuga dalle case. Centinaia le telefonate arrivate alla centrale dei Vigili del Fuoco, ma al momento non si segnalano danni. Sono al lavoro i i tecnici dell’Osservatorio sismologico dell’Università di Bari. La terra ha oscillato per qualche secondo, in maniera veemente e sussultoria, ed è stata avvertita indistintamente su tutto il territorio urbano. (Continua a leggere dopo la foto)

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha comunicato che si è trattato di un sisma di magnitudo tra i 3.7 e i 4.2 con epicentro nella zona tra Barletta, Andria e Trani. Le oscillazioni sono state a tal punto forti da far muovere tutto all’interno degli immobili, in particolare nei piani alti. Grande spavento in tutta Molfetta: diverse le persone che sono scappate per strada mentre nella zona industriale di Molfetta è scattato il piano di evacuazione. (Continua a leggere dopo la foto)

Al momento lavoratori sono nelle zone adibite a centro di raccordo in questi casi di emergenza. Stessa cosa è avvenuta nelle scuole e nei luoghi pubblici. Si tratta della seconda scossa nel giro di pochi giorni. Il 17 maggio una lieve scossa di terremoto di magnitudo 2, era stata registrata dall’Ingv tra le province di Barletta e Foggia. La vibrazione del suolo era stata registrata alle ore 5:32 e i comuni più interessati erano stati Canosa di Puglia e Cerignola. (Continua a leggere dopo la foto)

L’epicentro, collocato a 5 km da Canosa, aveva una profondità di 6 km (lat 41.22, lon 16.01) e la debole scossa era stata avvertita anche a Molfetta, con una lieve vibrazione dei letti che era stata avvertita da qualche cittadino. Nell’ultima settimana scosse telluriche sono state avvertite nel Centro Italia, sul versante occidentale della Calabria e nell’area orientale della Sicilia.

Ti potrebbe anche interessare: Morte Luke Perry, finalmente parla ‘Brenda’: l’addio al suo ‘Dylan’ spezza il cuore in due – IL VIDEO

To Top