Televisione in lutto. Addio al volto di tante battaglie: “Una perdita che ci addolora” – IL VIDEO – Caffeina


Televisione in lutto. Addio al volto di tante battaglie: “Una perdita che ci addolora”


Aveva speso buona parte della sua vita a fianco delle donne che subiscono violenza. Una ricercatrice attenta e instancabile che comprese da subito l’importanza di prevenire la violenza contro le donne. Anna Costanza Baldry si è morta lunedì 11 marzo e in tanti la piangono. Anna Costanza Baldry ha fatto parte dell’Associazione Differenza Donna che tutela le donne vittime di violenza, della Rete nazionale DiRe (donne in rete).

Viveva e lavorava fra Roma, Caserta e Milano. È stata responsabile del Cesvis (Centro Studi Vittime SARA) e dello sportello antistalking Astra del Centro per Donne in Difficoltà della Provincia di Roma gestito dall’Associazione Differenza Donna. “Un studiosa di livello internazionale – si legge sul sito dell’associazione – che ha lavorato insieme a noi, come attivista e volontaria, certificando il protocollo SARA, per la valutazione del rischio di recidiva della violenza maschile contro le donne”. (Continua a leggere dopo la foto)

”Le sue ricerche e i suoi protocolli operativi sono oggi strumento per molti operatori della legge, oltre che di tutte le donne che lavorano nei Centri antiviolenza. Ai suoi lavori ha dato proprio nomi di donne, a Sara si sono aggiunte EVA e ISA. Tutti strumenti operativi che hanno contribuito ad arricchire la metodologia con cui i nostri Centri accolgono le donne”. Nell’ottobre del 2015 Anna Costanza Baldry, psicologa e docente Lumsa, è stata tra i 18 “eroi del quotidiano” premiati dal Presidente Sergio Mattarella con l’Ordine al Merito della Repubblica. (Continua a leggere dopo la foto)

La Baldry aveva ricevuto questo riconoscimento per i suoi 20 anni di azione nel contrasto alla violenza sulle donne grazie alla sua attività di responsabile del centro antistalking della Provincia di Roma, che è stata una testimonianza d’impegno civile. Anche Mara Carfagna, ex ministro per le pari opportunità del Governo Berlusconi IV e attualmente vicepresidente della Camera dei Deputati, ha voluto ricordare la psicologa in prima linea contro la violenza sulle donne. (Continua a leggere dopo la foto)

“Psicologa, scrittrice, guerriera, si è battuta con passione per gli orfani di femminicidio. La perdita ci addolora, ma il suo coraggio continuerà ad essere di esempio e ispirazione”. In queste ore, sono decine i messaggi per ricordare Anna Costanza Baldry, da parte di associazioni, attiviste contro la violenza sulle donne, ma anche suoi studenti.

Ti potrebbe anche interessare: Morte Luke Perry, finalmente parla ‘Brenda’: l’addio al suo ‘Dylan’ spezza il cuore in due – IL VIDEO

 

To Top