Schianto frontale, 2 vittime. Sulla stessa strada, solo ieri, erano morte 5 persone – IL VIDEO – Caffeina


Schianto frontale, 2 vittime. Sulla stessa strada, solo ieri, erano morte 5 persone


Nuovo terribile incidente sulla Biferina, nei pressi di Bojano e San Polo Matese, in provincia di Campobasso: dopo l’incidente verificatosi nel pomeriggio di ieri, che ha provocato la morte di 5 persone, se ne è verificato poco prima delle 8 della mattinata di oggi, giovedì 21 marzo. Grave il bilancio: due persone hanno perso la vita in seguito allo scontro frontale tra due auto.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, ancora al vaglio degli inquirenti, a perdere la vita nel violento impatto sarebbe stato il conducente di una utilitaria e una donna che era con lui, deceduta poco dopo il ricovero al Pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli di Campobasso, dove era arrivata in condizioni drammatiche. Ancora ignota la loro identità. Ferito il conducente dell’altra auto. Sul posto ci sono i sanitari del 118, Polizia stradale, Carabinieri e Vigili. Ancora sconosciuta l’identità della vittime. Continua dopo la foto

Ieri, sulla Biferina, a perdere la vita erano stati Paoletti Pasquale di 72 anni, nato a Poggio Sannita ma residente a Campobasso, che viaggiava con Testa Angelo di 71 anni, nato a Cercemaggiore e residente a Ferrazzano e Fanelli Natalia di 65 anni, nata a Riccia e residente a Ferrazzano. Mentre alla guida della Fiat Panda, Piedimonte Giuseppe di 80 anni, di Ripabottoni che viaggiava in compagnia della moglie, Patota Anna di 72 anni, di Ripabottoni. Continua dopo la foto

Nonostante i soccorsi non c’è stato nulla da fare per due donne e due uomini. Lo schianto è avvenuto tra due auto di piccola cilindrata all’altezza del km 31. Non è la prima volta che incidenti del genere si verificano sulla Biferina. Sono tanti i cittadini che ne chiedono la messa in sicurezza. La speranza è che dopo la doppia tragedia qualcosa si muova. Purtroppo, come spesso accade, una comunità è dovuta piombare nel lutto prima di veder preso un provvedimento. Continua dopo la foto

L’Italia si conferma maglia nera in Europa per numero di incidente nonostante nellaUe per il secondo anno consecutivo il numero delle vittime in seguito a incidenti stradali e’ diminuito del 2 % circa. E’ quanto emerge dal rapporto della Commissione europea.

Il costo degli incidenti mortali o con feriti gravi viene stimato nella Ue in 120 miliardi di euro all’annoCon una media di 49 vittime di incidenti stradali per milione di abitanti, le strade europee sono rimaste di gran lunga le piu’ sicure al mondo nel 2017. All’interno della Ue, la Svezia (25 decessi per milione di abitanti), il Regno Unito (27), l’Olanda (31) e la Danimarca (32) hanno registrato i migliori dati nel 2017. Rispetto al 2016, l’Estonia e la Slovenia hanno registrato il calo maggiore degli incidenti mortali, rispettivamente con il -32 % e il -20 %.

Ti potrebbe anche interessare: Morte Luke Perry, finalmente parla ‘Brenda’: l’addio al suo ‘Dylan’ spezza il cuore in due – IL VIDEO

 

To Top