Uccide la moglie malata e poi si toglie la vita: i corpi senza vita nell’auto – IL VIDEO – Caffeina


Uccide la moglie malata e poi si toglie la vita: i corpi senza vita nell’auto


Omicidio suicidio questa mattina a Quartu Sant’Elena, nell’hinterland di Cagliari. Vittime due anziani che abitavano in via Canepa, Benito Lai, 87 anni, e Anna Lisa Ravenna, 82. Da quanto si apprende, il marito avrebbe sparato alla moglie uccidendola, poi si è tolto la vita. La scoperta è stata fatta questa mattina intorno alle 9,30. Sul posto gli agenti del Commissariato di Quartu, la squadra mobile, il 118.

I due ultra ottentenni sono stati trovati morti stamani in auto sul litorale, in località S’ecca, per motivare il loro gesto estremo. Una vicenda di sofferenze che ha indotto i due anziani a togliersi la vita: lei era infatti malata da tempo. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo, 85enne, ha prima sparato alla moglie 83enne per poi rivolgere l’arma contro se stesso, suicidandosi. La coppia lascia tre figli. I finestrini della vettura erano chiusi e accanto il cane abbaiava. In via Canepa è arrivato il medico legale, Roberto Demontis e la polizia scientifica che si sta occupando dei rilievi, mentre gli agenti della squadra mobile e del Commissariato ricostruiscono le ultime ore di vita dei due anziani. (Continua a leggere dopo la foto)

Ogni settimana, in Italia, muoiono in media tre donne vittime di femminicidio. Poche settimane fa Repubblica.it ha pubblicato in questi giorni una Story Map sui femminicidi degli ultimi anni, realizzata utilizzando i dati del Ministero dell’Interno e grazie alla rielaborazione di Esri Italia e Visual Lab. La mappa interattiva mostra, già a una prima occhiata, la drammatica situazione italiana, con una Penisola ricoperta per intero e senza soluzione di continuità, dai femminicidi che vanno dal 2013 ad oggi. (Continua a leggere dopo la foto)

Il 31 marzo, sempre in Sardegna, si è registrato l’ennesimo caso di femminicidio. Ettore Sini, 49 anni, originario di Bono (Sassari), di mestiere agente penitenziario, ha fatto irruzione nella casa dell’ex moglie, Romina Meloni, 49 anni, e l’ha uccisa. I colpi di pistola hanno ferito anche il nuovo compagno della donna, Gabriele Fois, anche lui di 49 anni. Il tragico fatto di sangue è avvenuto poco prima delle 17 del 31 marzo, in un’abitazione di via Napoli, alla periferia del capoluogo barbaricino. Sono stati i vicini di casa a chiamare il 112 dopo aver sentito delle urla nell’abitazione della donna e subito dopo degli spari da arma da fuoco. (Continua a leggere dopo la foto)

Ma quando le forze dell’ordine sono arrivate sul posto insieme con il personale medico del 118, per la donna non c’era più niente da fare. I medici hanno tentato di rianimarla ma la 49enne era già morta. Era in condizioni gravissime, invece, l’attuale compagno della donna, ridotto in fin di vita dai colpi di pistola dell’agente di Polizia penitenziaria che, dopo aver sparato alla coppia, è fuggito in auto facendo perdere subito le sue tracce. Ettore Sini, agente penitenziario in servizio nel carcere Badu ‘e Carros (Nuoro), è fuggito. La sua fuga è durata alcune ore: è stato rintracciato a Sassari in stato confusionale e arrestato dai carabinieri del Comando provinciale di Nuoro insieme ai colleghi sassaresi.

Ti potrebbe anche interessare: Morte Luke Perry, finalmente parla ‘Brenda’: l’addio al suo ‘Dylan’ spezza il cuore in due – IL VIDEO

To Top