“No dai… non ci credo”. Meghan Markle, da brutto anatroccolo a cigno – IL VIDEO – Caffeina


“No dai… non ci credo”. Meghan Markle, da brutto anatroccolo a cigno. Capelli crespi, qualche chilo in più e ‘nasone’: le foto della ‘vecchia’ duchessa


Da sabato 19 maggio è duchessa del Sussex. E moglie del principe Harry. Tutti parlano di lei e tutti sanno tutto (o quasi) della sua vita, incluse le vicende legate alla sua famiglia un po’ stramba. Il web continua a formicolare di notizie intorno alle origini di Meghan Markle. Si risale ai ricordi più lontani della sua giovinezza, quando a 15 anni, per esempio, posava con le amiche di fronte a Buckingham Palace. Lo scatto, clamoroso e allo stesso tempo profetico, risale a 22 anni fa, quando Meghan venne in Europa come una turista qualsiasi. In visita a Londra si scattò una foto davanti a Buckingham Palace, dove all’epoca si trovava proprio il suo futuro marito. L’immagine rimbalza su Twitter, condita dal commento: “Meghan non lo sapeva, ma era dal suo futuro marito”. Ora salta fuori anche un video che ritrae una Meghan giovane e paffutella. La stampa d’oltreoceano ha infatti rintracciato un video in tal senso piuttosto significativo. Si tratta di un documento d’archivio rispolverato dall’emittente per ragazzi NickSplat. Una piccola Meghan, all’epoca dodicenne, fu intervistata insieme ad altre compagne di classe in merito alla sua personale iniziativa di contestare una pubblicità sessista. (Continua a leggere dopo la foto)

All’epoca – era il 1993 – la Markle partecipò al programma Nick News insieme alla sua classe per esprimere la propria opinione circa la pubblicità di un detersivo per i piatti del brand Proctor & Gamble il cui slogan recitava: “Le donne di tutta America stanno combattendo contro pentole e padelle unte”. Profondamente turbata dalla visione dello spot, la piccola Meghan – su consiglio del padre – cominciò a scrivere una serie di lettere indirizzate all’azienda produttrice del detersivo, all’avvocato Gloria Allred, alla presentatrice TV Linda Ellerbee – che la invitò nella sua trasmissione – a Hillary Clinton e a tante altre donne potenti. La vicenda ebbe una tale risonanza che ben presto lo slogan venne cambiato in: “Le persone di tutta America stanno combattendo contro pentole e padelle unte”. (Continua a leggere dopo le foto)



{loadposition intext}
Fin da piccola, Meghan è sempre stata una femminista convinta e non ha mai digerito il sessismo. “Quando vidi una pubblicità sessista del detersivo per lavastoviglie decisi di scrivere una lettera a ‘Procter & Gamble’, a Hillary Clinton e a Linda Ellerbee, presentatrice di un programma per bambini – aveva raccontato la stessa Meghan a ‘Glamour’ -. Linda mi rispose e mi fece intervistare, mentre ‘Procter & Gamble’ cambiò pubblicità”. Meghan Markle ha ricordato questo episodio anche nel 2015, durante un discorso all’insegna dell’empowerment femminile tenuto alle Nazioni Unite in occasione della Giornata internazionale delle donne.

 

Ti potrebbe anche interessare: “Espulso subito! Questo è troppo…”. Grande Fratello, Filippo Contri l’ha fatta grossa – IL VIDEO

To Top