Spari in centro a Milano. Colpito alla testa, gravissimo un uomo di 40 anni – IL VIDEO – Caffeina


Spari in centro a Milano. Colpito alla testa, gravissimo un uomo di 40 anni


Intorno alle 8 del mattino del 12 aprile c’è stata una sparatoria in pieno centro a Milano, in via Cadore. Un uomo di 40 anni è rimasto ferito ed è stato ricoverato in codice rosso in ospedale dopo essere stato soccorso dagli operatori del 118: sarebbe stato colpito alla testa.

Secondo le prime informazioni sono stati esplosi almeno 4 colpi di pistola. L’incidente è avvenuto in una zona particolarmente trafficata della città: sul posto sono intervenuti gli agenti della questura di Milano. Non si conoscono ancora tutti i dettagli della vicenda, ma secondo alcuni testimoni l’uomo colpito si trovava in macchina quando un uomo ha esploso contro di lui sei colpi di pistola. Gli aggressori erano in motorino. Continua dopo la foto

Nel nostro paese si contano tra i 4 e i 10 milioni di armi da fuoco (la stima più plausibile è di 7 milioni). L’informazione arriva dallo Small Arms Survey. Un rapporto risalente a quasi 10 anni fa ma ancora oggi uno degli studi più accurati del settore. Tanto che anche il New York Times lo ha citato meno di un anno fa, all’interno dell’articolo intitolato What Explains U.S. Mass Shootings? International Comparisons Suggest an Answer. Continua dopo la foto

L’Italia registra 0.71 omicidi per arma da fuoco ogni 10mila abitanti, precedendo tutti i principali paesi europei. Un dato che fa una certa impressione senza scatenare conseguenze. Siamo ancora lontani dall’avere un censimento meno datato e più dettagliato. Nonostante il Viminale sia in possesso di tali informazioni, almeno per quanto riguarda le armi regolarmente registrate. Continua dopo la foto

L’acquisto di un’arma deve infatti essere denunciato per legge entro le 72ore. Anche conoscere il numero di licenze non aiuta, visto che ogni licenza può essere associata a più armi. Secondo le informazioni analizzate, in Italia sono presenti intorno ai 7 milioni di armi da fuoco e 11.9 armi ogni 100 persone. Un granello di sabbia in confronto ai 270 milioni di armi detenute sullo sconfinato suolo americano. Non poche se paragonate ad altri paesi europei. Germania e Francia ci precedono, rispettivamente a 25 e 19 milioni. Al contrario altre nazioni, come Spagna (4.5 milioni) e Inghilterra+Galles (che insieme raggiungono 3.4 milioni) rimangono dietro. Anche pesando il numero di armi sul numero di abitanti l’Italia segue Francia (31.2) e Germania (30.3) precedendo Spagna (10.4) e Inghilterra+Galles (6.2).

Se non stupisce il dato del gigante Stati Uniti, con 88.8 armi per 100 abitanti, più inaspettate le 45.7 armi ogni 100 persone della vicina Svizzera, che registra i numeri più alti d’Europa e, in generale, è seconda solo agli USA.

Ti potrebbe anche interessare: Morte Luke Perry, finalmente parla ‘Brenda’: l’addio al suo ‘Dylan’ spezza il cuore in due – IL VIDEO

To Top