”Mi resta poco da vivere. Il cancro è tornato, mi ero solo illuso” – IL VIDEO – Caffeina


”Mi resta poco da vivere. Il cancro è tornato, mi ero solo illuso”. Choc nel mondo della musica: l’annuncio del famoso cantante lascia i fan senza parole. E la diagnosi dei medici, purtroppo, lascia poche speranze all’amata star


Il 2017 doveva essere un anno glorioso. La guarigione, una battaglia vinta contro il cancro e una serie di concerti in programma. Ma non sarà così. Il tumore è tornato e Pau Donés, il leader degli Jarabe De Palo, lo ha annunciato dalla sua pagina Instagram. Il cantante aveva già dovuto affrontare il calvario di questo male, che lo aveva preso al colon. Andato in ospedale per un banale mal di pancia, nel 2015 aveva invece scoperto che la sua situazione era molto grave e aveva dovuto affrontare un’operazione e la chemioterapia, che lo avevano portato a dover annullare i trenta concerti che aveva previsti di lì a qualche mese.  Adesso, dopo due anni di battaglia, era convinto di aver finito tutto: e invece è arrivata di nuovo la chiamata. I medici che lo hanno in cura da mesi stavolta non ci sono andati leggeri. Parlandogli delle sue aspettative di vita sono stati chiari: il quadro non è favorevole, anzi. “Mi hanno detto che c’è solo il 20 per cento di possibilità che possa vivere più di cinque anni”. (Continua a leggere dopo la foto)Un colpo difficile, impossibile da digerire, ma lui, anche davanti a una notizia così devastante, reagisce con animo. “Voglio vivere altri vent’anni. Ma non sono tornato a chiedermi quanto tempo mi rimane, non mi importa saperlo”. Soprattutto, non vuol pensare al finale per la gente che gli sta vicino e che gli vuole bene “perché non meritano tanto dolore, tanta tristezza. Pensa, piuttosto, al tempo che vuole trascorrere con sua figlia Sara, che ha tredici anni. “Sto provando a migliorare la qualità del tempo che le dedico e capisco che è stato poco”. Parole amare, di un padre triste: “Proprio ora che l’ho ritrovata dico che non voglio morire”.(Continua a leggere dopo le foto)

Con il suo esempio e il suo approccio alla malattia, Donés vuole parlare alle persone che, nella sua stessa condizione, devono essere forti e affrontare a muso duro il cancro. Come fa lui stesso, senza nascondere i momenti brutti, ma anche celebrando con la giusta enfasi le battaglie vinte, quando ce ne sono. “Voglio destigmatizzare la malattia. Non so se mi salverò però non mi arrendo, combatto, anche per sfatare il mito che i ricchi e famosi non si ammalano, non soffrono. E invece siamo tutti uguali, soffriamo tutti. Moriamo tutti. Il cantante è cosciente della sua realtà, non può essere altrimenti. “La morte non mi gira intorno, la porto dentro, con me. Dentro di me ho un gene che è mutato provocandomi tumori. È quello che è”.

To Top