“Mi avete presa in giro ma non avevate capito nulla”. Daria Bignardi choc. La giornalista, con coraggio, parla del suo dramma


Quei capelli grigi e qualche ruga di troppo non erano passati inosservati. Li aveva sfoggiati per la prima volta all’esordio nel suo ruolo di direttore di Rai Tre dando delle regole di sobrietà ed eleganza non vistosa. “Abbiamo ragionato su alcuni cambi di stile. Cambieremo nei programmi del day time le scenografie, le grafiche, le luci, e abbiamo pensato anche di ragionare su uno stile aggiornato per chi andrà in onda. Senza troppe cofane in testa o cravattoni. Accortezze, eleganza. Nessun’imposizione, è una condivisione semmai”, aveva detto la giornalista. Il look sale e pepe non era stato apprezzato e sui social i commenti si erano sprecati. ‘Amo i capelli grigi e li trovo splendidi su molte donne. Non su Daria Bignardi che sembra solo sciatta…”; “Daria Bignardi? Ma perché ha i capelli di Mourinho?”. E ancora: ”Gente, ma avete visto il nuovo look di Daria Bignardi? Capelli corti e grigi, trasandata, sembra una 70enne. Ma che roba è?!”; ”Daria Bignardi ti ho sempre amata, però quel taglio di capelli è imperdonabile”, ”Daria Bignardi con il suo nuovo taglio di capelli e il vestito nero da educanda ricorda molto la Signorina Rottermaier”. (Continua dopo la foto)
Critiche ingenerose che nascondevano un dolore mai confessato, una malattia che la stava attaccando da dentro. “Ho scoperto di avere un tumore facendo una mammografia di controllo appena terminata l’ultima stagione delle Invasioni barbariche” racconta Daria Bignardi a Vanity Fair. Quando poi le chiedono perché del suo cancro al seno non ne ha mai voluto parlare pubblicamente lei risponde che tanti sono i motivi che l’hanno spinta a non farlo. “Un po’ per pudore, un po’ per paura della curiosità o della preoccupazione degli altri” spiega lei “E un po’ perché quando guarisci volti pagina e non hai più voglia di parlarne ancora”. (Continua dopo le foto)
“Ho superato una malattia seria, ma al tempo stesso molto comune”aggiunge poi la Bignardi“Si ammalano milioni di donne, a cui va tutto il mio affetto”. Come ha fatto Daria Bignardi a sopportare tutte quelle critiche sul suo aspetto quando, in realtà, dietro al look che molti hanno definito “horror” c’era una storia molto più complessa e delicata che poco aveva a che fare con lo stile? “Sono vaccinata” dice lei nell’intervista in merito all’argomento “Chiunque compare, soprattutto oggi, è oggetto di una tale massa di critiche che non bisogna esserne toccati davvero. In alcuni casi, le assicuro, mi dispiaceva per loro. Mi preoccupavo che rimanessero male se avessero saputo del cancro. Sono materna”.

To Top