“Il matrimonio più triste del mondo”, ecco perché lo hanno definito così – IL VIDEO – Caffeina


“Il matrimonio più triste del mondo”, ecco perché lo hanno definito così. Povera sposa, il video delle nozze fa gelare il sangue: desolazione totale. Per non parlare del momento del bacio…


Guardate questi due sposini, soprattutto lei. Vi sembrano felici? Vi sembrano innamorati e al settimo cielo per essersi giurati amore eterno? Niente affatto. A guardarli viene una tristezza unica. E infatti, non a caso, quando è stato diffuso in rete il video delle nozze è subito diventato virale perché battezzato “il matrimonio più triste in Messico”, come riporta il periodico locale Rèpublica. L’espressione della sposa dice tutto. Viene da pensare che vorrebbe essere ovunque tranne che al suo matrimonio. L’avrete capito: è un matrimonio combinato, fenomeno che nonostante tutto, nonostante il periodo storico attuale, è purtroppo ancora molto diffuso. Anche in Messico, da cui spesso arrivano storie come quella che vede come protagonisti questi due giovani. L’anno scorso, per esempio, fece scalpore quella di una sposa sorpresa in un video, durante l’addio al nubilato in atteggiamenti non proprio amichevoli con uno sconosciuto. Beh, quel filmato le costò le nozze perché il suo futuro sposo, dopo aver visto certe scene, annullò la cerimonia. Distaccati, tristi, annoiati. Basta dare uno sguardo al filmato che trovate sotto per rendersi conto della desolazione di queste nozze. (Continua dopo la foto)Il lancio del bouquet, il brindisi, il bacio solitamente sono momenti di gioia. Momenti che poi, dopo anni e anni, gli sposi riguardano con commozione. Per chi ci crede, il matrimonio, d’altronde, non dovrebbe essere il giorno più bello della vita? Non per loro che, è evidente, sono stati costretti a recitare una parte. Ma la ‘performance’ non gli deve essere riuscita particolarmente bene dal momento che il loro è stato definito “il matrimonio più triste del mondo”. Come biasimare la sposa, però, che al momento di baciare il suo uomo quasi si rifiuta. Un uomo che non ha scelto. Non è la prima e non sarà l’ultima perché purtroppo anche nel 2017 molti Paesi conservano la tradizione del matrimonio combinato che però, dal punto di vista giuridico, è da distinguere da quello forzato. Infatti, nel caso del matrimonio combinato, i genitori degli sposi o comunque dei terzi si limitano ad un ruolo guida: la volontà di chi va incontro al matrimonio ha comunque il ruolo decisivo. Il libero e pieno consenso degli interessati viene invece a mancare nel caso del matrimonio forzato e questo sembra proprio il caso dei due sposini messicani. (Continua dopo le foto)

Ma ci sono anche storie ‘a lieto fine’. Una delle ultime è recente e vede come protagonisti due giovani osteggiati dalle loro rispettive famiglie nel Paese di origine e minacciati anche di morte per evitare il loro fidanzamento ma che, pur di sfuggire ai matrimoni combinati, hanno deciso di coronare il loro sogno d’amore in Italia, sposandosi nel centro profughi che li accoglie in Puglia. I due ragazzi, entrambi 23enni, sono arrivati in Puglia al termine di una fuga rocambolesca messa in atto, come riporta Repubblica, per sfuggire alle famiglie che avevano programma per loro un matrimonio combinato. Nel dettaglio sarebbe stata la famiglia di lei a non volere questa unione perché lui appartiene a una casta inferiore. Hanno anche provato a fuggire ma sono stati presto individuati e riportati a casa, dove li attendevano le nozze con degli sconosciuti. Quindi la decisione di scappare il più lontano possibile. Trasferiti a Polignano, hanno avuto anche una bambina, nata nel marzo scorso a Monopoli, e prima di Natale si sono giurati amore eterno. Quello vero.

To Top