Grave lutto a Striscia la Notizia: “Addio, ti sentiamo sempre fra noi” – IL VIDEO – Caffeina


Grave lutto a Striscia la Notizia: “Addio, ti sentiamo sempre fra noi”. La malattia ha lasciato poco tempo. Resta un grande vuoto in colleghi e amici. L’annuncio, triste, in diretta


Se n’è andata giovedì nella sua casa in provincia di Bergamo dove era tornata dopo una vita trascorsa a Milano. Poche ore dopo a raccontare a tutti quello che era successo ci hanno pensato i suoi ex colleghi di Striscia, quel miracolo televisivo che per anni ha costruito e ideato. È morta, uccisa da un male incurabile, Silvia Arzuffi, ex attrice di teatro e regista di tanti programmi di successo Mediaset. La donna aveva settantaquattro anni ed era tornata a vivere nel bergamasco, a Colognola, dove già vivevano i fratelli, dopo una vita passata a Milano, dove aveva realizzato tanti programmi di successo, soprattutto negli anni Ottanta e Novanta, tutti in casa Mediaset, dove era approdata dopo essere stata attrice di teatro. In pochi sapevano che stava combattendo contro un male incurabile. Tanti i progetti all’orizzonte. “Per me era la più brava, degna allieva di Beppe Recchia – ricorda commosso Enrico Beruschi –. Lavoravamo tutti a spron battuto ma col sorriso sul volto. Perché trasmetteva serenità”. Da giovane aveva recitato sui palcoscenici di tutta Italia, soprattutto nei cosiddetti “grandi classici” del teatro. Poi, una breve esperienza con una televisione privata a Cuba prima di tornare in Italia, dove ha prodotto tanti programmi di successo. Drive In nel 1984, poi Paperissima nel 1990, fino a Striscia la Notizia nel 1991. (continua dopo la foto)
Ed ancora: Stranamore, la Stangata, Scherzi a Parte. Negli ultimi anni aveva tentato anche la fortuna “in solitaria”, diventando regista di Io e Margherita e Bar dolce bar, due sit-com trasmesse sul digitale terrestre. Un successo dietro l’altro. Fu la prima ad introdurre gli effetti speciali in televisione, ma era attivissima anche nel sociale: per anni era stata il volto inflessibile della protesta di Colognola, nel bergamasco, dove era tornata a vivere da poco, contro il frastuono degli aerei che sorvolano la zona. Scomparsa giovedì 15 febbraio, in seguito a un male incurabile che l’ha stroncata in pochi mesi, in molti le hanno dato un ultimo addio pubblico. Da Telecity, dove collaborava da poco, alla stessa Striscia la Notizia, che ha affidato alle parole di Ficarra e Picone l’ultimo saluto in chiusura della puntata di giovedì sera, poche ore dopo il decesso. (continua dopo le foto)

“Oggi purtroppo ci ha lasciato Silvia Arzuffi, che è stata una regista di Striscia e Paperissima. Una grande amica che ricordiamo con affetto e con un applauso”. In lutto anche Telecity: “Apprendiamo della scomparsa della regista di Mediaset Silvia Arzuffi. Aveva firmato anche numerosi programmi per la tv locale Telecity del Nord Italia. Riposa in pace”. “Grazie per tutto quello che abbiamo fatto insieme e per la tua professionalità”, il commento di chi ha lavorato con lei, fianco a fianco. La camera ardente è stata allestita presso l’Hospice di Borgo Palazzo, nel bergamasco. Il funerale sarà invece celebrato sabato 17 febbraio alle 10 nella parrocchiale di Colognola.

To Top