Aurora Ramazzotti, il drammatico rapporto con l’alcol della figlia di Michelle – IL VIDEO – Caffeina


Aurora Ramazzotti, il drammatico rapporto con l’alcol della figlia di Michelle


Tutti crediamo che nascere in una famiglia famosa sia un bene. Beh, da un certo punto di vista lo è. Ma nascere in una famiglia di vip può nascondere anche delle insidie. Lo sa bene Aurora Ramazzotti che ha avuto un passato non proprio facile. È vero: è nata e vissuta in una famiglia benestante ma alcuni problemi l’hanno messa a dura prova. Innanzitutto, per esempio, il divorzio della madre e del padre.

Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker si sono separati quando lei era molto piccola e, anche se oggi è una donna matura e serena, quando era una bambina certe cose pesano tanto, troppo. Non è tutto: Aurora ha anche sofferto quando sua madre è entrata a far parte della setta. Michelle era stata irretita e i membri della setta minacciavano che avrebbero buttato l’acido in faccia alla figlia. Entrambe, quindi, erano costrette ad andare in giro con la scorta. Aurora ha sofferto. Continua a leggere dopo la foto

E, si sa, quando si soffre, si fanno grandi errori. Trasgressioni che avevano lo scopo di attirare l’attenzione. Sapevate che Aurora ha avuto problemi con l’alcol? Problemi grossi che l’hanno mandata perfino in coma etilico.

“Una sera è successo quello che noi mamme temiamo – aveva detto Michelle in un’intervista dello scorso anno – ero al nono mese di gravidanza di Sole e mi è arrivata la fatidica telefonata alle due e mezza di notte. Auri si era sentita male e aveva perso i sensi a causa dell’alcol Quando sono arrivata era attaccata all’elettrocardiogramma e ai tubi. Non dimenticherò mai quello spavento”.

Oggi Aurora è una donna matura e con la testa sulle spalle ma non si vergogna del suo passato che ha raccontato con un lungo post su Instagram. Il suo post è un inno all’amicizia. “Si dice che gli amici si contino sulle dita di una mano. Il pessimista (professato realista) giurerebbe addirittura che l’unico amico che avrai mai sei tu e nessun altro. Io ho una visione diversa della cosa, l’ho sempre avuta” ha scritto. Continua a leggere dopo la foto

E ancora: “Da bambina ero insicura. Molto di quel che facevo era una ricerca di approvazione. Trasgredivo perché mi rendeva diversa, ora penso che la vera trasgressione sia comportarsi bene. “Bene” – concetto relativo, ma sono certa che a buon intenditor poche parole.
Questo mio spirito ribelle era una maschera ben cucita, niente di nuovo, solo la classica “caccia alla personalità” a volte offuscata dal mio bisogno di inclusione. Mi circondavo di tanti amici, aprivo i battenti a molti e tutte le volte che sentivo le parole “ti facevo diversa, sai?” per me era come una piccola vittoria sui pregiudizi. Una pacca sulla spalla del mio ego in costruzione”. Aurora si è aperta completamente e ha svelato anche i lati di sé che nessuno conosceva. Continua a leggere dopo la foto

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Si dice che gli amici si contino sulle dita di una mano. Il pessimista (professato realista) giurerebbe addirittura che l’unico amico che avrai mai sei tu e nessun altro. Io ho una visione diversa della cosa, l’ho sempre avuta. Da bambina ero insicura. Molto di quel che facevo era una ricerca di approvazione. Trasgredivo perché mi rendeva diversa, ora penso che la vera trasgressione sia comportarsi bene. “Bene” – concetto relativo, ma sono certa che a buon intenditor poche parole. Questo mio spirito ribelle era una maschera ben cucita, niente di nuovo, solo la classica “caccia alla personalità” a volte offuscata dal mio bisogno di inclusione. Mi circondavo di tanti amici, aprivo i battenti a molti e tutte le volte che sentivo le parole “ti facevo diversa, sai?” per me era come una piccola vittoria sui pregiudizi. Una pacca sulla spalla del mio ego in costruzione. Negli anni ho realizzato di non aver bisogno di approvazione perché nessuno mi vedrà mai come mi vedo io stessa. Una visione diversa di me esiste in chiunque mi conosca, dai miei genitori a ognuno dei miei amici, conoscenti e anche sconosciuti. Inutile quindi dare importanza all’idea che qualcuno ha di noi perché per quanto ci proviamo non sarà mai quello che speriamo. Questo forse è il bello del rapportarsi con gli altri: lasciare a ciascuno qualcosa di diverso, perché la diversità è ciò che ci rende speciali. L’amicizia quindi per me è leggerezza. Esserci l’uno per l’altra senza mai dimenticarci chi siamo. Senza mai pretendere di compiacere a tutti i costi, senza mai pretendere e basta. Crescere insieme, imparare cose nuove anche di noi stessi. L’amicizia è un valore aggiunto che decidi tu. Che siano tanti o pochi per me poco importa. E @saradanielee la conto sulle dita della mia mano, questo è per certo.❤️

Un post condiviso da Aurora Ramazzotti (@therealauroragram) in data:

E ha concluso con un pensiero per la sua amica da sempre, Sara Daniele, la figlia di Pino: “Negli anni ho realizzato di non aver bisogno di approvazione perché nessuno mi vedrà mai come mi vedo io stessa. Una visione diversa di me esiste in chiunque mi conosca, dai miei genitori a ognuno dei miei amici, conoscenti e anche sconosciuti. Inutile quindi dare importanza all’idea che qualcuno ha di noi perché per quanto ci proviamo non sarà mai quello che speriamo. Questo forse è il bello del rapportarsi con gli altri: lasciare a ciascuno qualcosa di diverso, perché la diversità è ciò che ci rende speciali.

L’amicizia quindi per me è leggerezza. Esserci l’uno per l’altra senza mai dimenticarci chi siamo. Senza mai pretendere di compiacere a tutti i costi, senza mai pretendere e basta. Crescere insieme, imparare cose nuove anche di noi stessi. L’amicizia è un valore aggiunto che decidi tu. Che siano tanti o pochi per me poco importa. E @saradanielee la conto sulle dita della mia mano, questo è per certo.❤”. Non vi ha fatto scendere una lacrimuccia? A noi sì. Evviva gli amici.

Ti potrebbe anche interessare: Bimbo morto a Mirabilandia: Edoardo lasciato solo per 8 minuti – IL VIDEO

To Top