Allarme maltempo, in arrivo il ‘Ciclone di neve’ che porta aria gelida e nubifragi. Ecco le zone più colpite – IL VIDEO – Caffeina


Allarme maltempo, in arrivo il ‘Ciclone di neve’ che porta aria gelida e nubifragi. Ecco le zone più colpite


Da lunedì 19 novembre inizia una settimana davvero gelida. Tra lunedì e martedì, un’aria fredda di origine russa interagirà con un vortice ciclonico in arrivo dall’oceano e genererà un’intensa perturbazione atlantica. Nelle ultime ore una perturbazione sta provocando forte maltempo nelle zone dell’Adriatico e al Sud. Questa perturbazione si sta allontanando verso la Grecia sul Mar Ionio e, dopo l’alluvione di venerdì sera a Catania, dove la città è stata sommersa da grandine e pioggia torrenziale, i fenomeni più estremi si sono concentrati nella Calabria ionica.

È stata diffusa l’allerta arancione e intorno alla mezzanotte sono già caduti 81 mm di pioggia a Cirò, a Cropalati, Crucoli, Corigliano Calabro, San Nicola dell’Alto, a Cutro e a Crotone. Anche in Abruzzo si è abbattuta un’intensa a pioggia e le temperature minime sono scese su valori tipicamente invernali a nord con le prime gelate in pianura padana. (continua dopo la foto)

Il ciclone di neve che colpirà l’Italia e l’Europa nelle giornate di lunedì e martedì, raggiungerà la Sardegna e poi l’Alto Tirreno posizionandosi nell’arcipelago toscano. È già scattato l’allarme per il maltempo, i temporali saranno molto violenti e colpiranno la Sardegna, la Sicilia, la Calabria, il Lazio e la Campania provocando forti venti di Scirocco e temperature in sensibile aumento. Al Centro-Nord, invece, farà molto più freddo e sono previste nevicate in Pianura Padana e sui rilievi dell’Appennino centro-settentrionale tra Marche, Toscana, Emilia Romagna e Liguria. (continua dopo la foto)

Le precipitazioni saranno di forte intensità nel Lazio dove sono attesi nubifragi estesi come a Roma, in Campania con forte maltempo a Napoli e poi anche nell’Emilia Romagna con violenti nubifragi, la neve al Nord causerà delle basse temperature e un continuo afflusso di aria fredda, tra Parma e Piacenza sono attesi dai 2 ai 6 cm di manto bianco così come a Bologna e tutte le zone a ridosso dell’Appennino Emiliano. (continua dopo la foto)


Sulle Prealpi e Prealpi del Triveneto sono previste abbondanti nevicate fino a 20-40 cm sopra i 1200 m. Tutta l’Italia sarà invasa da venti forti di Scirocco sul medio-basso Adriatico, Libeccio sul Tirreno, Ostro sullo Ionio e di Bora sui bacini settentrionali. La seconda ondata, definita “Ciclone di neve” che si abbatterà domani in gran parte della nostra Penisola, sarà molto più intensa e di stampo invernale. Insomma, l’inverno sembra arrivare con un mese di anticipo.

Dietro le quinte del potere Business.it

Ti potrebbe anche interessare: Nadia Toffa e la morte. Quel che fa sapere la giornalista fa gelare il sangue – IL VIDEO

 

To Top